“è arrivata la Primavera”

Viaggio a China 30 aprile – 8 Maggio

 

 

Lo scorso 26 dicembre 2000 si ebbe la grande gioia dell’inaugurazione della Cappella e del Centro Cattolico in Tunxi (Huangshan).

Non poche volte Dio si serve di vie umane nel realizzare I suoi piani provvidenziali. A noi ci sembra che Tunxi è uno dei tanti. Le circostanze provvidenziali le intravediamo nella relazione di amicizia (Gemellaggio) tra la Rep. di San Marino e la Città di Huangshan. La prima notizia di questa relazione internazionale ci pervenne nel dicembre del 1998 dal Sig. Agostino che ci pressava ad essere presenti per tale circostanza ritenendola di gran importanza per la Comunità Cristiana Cattolica di Tunxi (Huangshan).  

Da allora due anni di paziente investigazione che si conclusero con il felice risultato della conoscenza (prima per Fax e telefono) poi diretta e personale della Capitano Guidi Luciana. Ed in seguito, tramite la presentazione della medesima, del Dott. Franco Terenzi, presidente della delegazione per le relazioni  Cino – Rep. San Marino. Nella primavera dello scorso 2000, usando tale incidenza sociale locale si tentò con successo l’inoltro dei permessi legali per il riconoscimento ufficiale della Comunità Cristiana Cattolica e l’inizio dei lavori della Cappella. Il 25 dic.2000 la Cappella veniva felicemente consacrata dal P. Chen con la partecipazione dei cristiani del luogo e dintorni. Il 26 dic. sera arrivavano felicemente le reliquie dei nostri Beati Martiri di Barbastro, subito depositate gelosamente nel Sacrario: il sogno del Nostro Confratello Martire Beato Raffaele Briega di recarsi alla nostra missione di Tunxi si poté cosi realizzare nel Natale dell’Anno Santo 2000.

Così dopo 50 anni di assenza si è potuto riallacciare il passato e far sentire la Protezione Celeste del Cuore Imm. di Maria e dei migliori dei Suoi Figli Martiri già promessa dal Beato Raffaele Briega.

Intanto I tempi maturarono e la da tempo progettata visita della Rep. di San Marino alla Città di Huangshan si decise per il 5-7 Maggio. Avendo di vista queste date si organizzò il viaggio con la presenza di due persone: Peter ed io, che sarei partito il 30 aprile, raggiunto poi da Peter il 5 maggio in Huangshan. Fine: passare a salutare suore e sacerdoti della diocesi di Wuhu (30 aprile-4 maggio), incontro con la Delegazione della Rep. di San Marino (5-7 maggio), sopralluogo a Kimen (70 km. da Tunxi: 7 maggio) per studiare le possibilità o meno di assistenza di quella piccola Comunità Cristiana che ripetutamente ci chiedeva un aiuto per il suo rilancio come nucleo della primitiva cristianità missionaria claretiana.

Così ho potuto rivedere la Cattedrale di Wuhu, sede vacante di Vescovo, retta da P. Lin aiutato da due suore cinesi Presentantine; conoscere la chiesa di Chaohu, retta dal P, Xiao Chang Ping assistito da una suora anziana cinese nel lavoro apostolico di 40 anime; in Hefei potei incontrare con il vecchio amico P. Nien. Da Wuhu scendendo a Huangshan, potei fare una breve sosta pure a Suidong, la chiesa retta da P. Chen, che suole accompagnarmi. e così rivedere le due suore cinesi  che collaborano in quella comunità cristiana e due seminaristi di cui uno sarà ordinato sacerdote quest’anno

Il 4 maggio ero in Huangshan per alcuni preparativi nella Comunità Cristiana Cattolica per l’arrivo della Delegazione di San Marino previsto per il 5 maggio sera. Era atteso altresì l’arrivo di Peter, che però per ragioni di lavoro di scuola si trovò a dover rinviare la visita a luglio – agosto, periodo di vacanze estive. Su comune accordo si decise che l’indemani una rappresentanza della Comunità si recherebbe all’aeroporto per porgere il benvenuto ai membri della Delegazione. In effetti li potemmo incontrare solamente all’Hotel Internazionale.

Il fine principale era di far capire alle Autorità della città di Huangshan che eravamo amici stretti dei Rappresentanti della Rep. di San Marino e di aspettarci in conseguenza un po’ più di considerazione nei riguardi della Comunità Cristiana Cattolica di Tunxi e dintorni.

  La gentile presentazione di P. Mario da parte del Dott. Franco Terenzi e l’affettuoso saluto della Capitano Guidi Luciana , seguiti da un caloroso applauso dei membri della Delegazione, sono stati il miglior messaggio al riguardo.

Non solo, alla conclusione del fastoso ricevimento in onore degli Ospiti, il Dott. Franco Terenzi annunziò pubblicamente l’intenzione della Delegazione al completo (37 membri) di partecipare all indomani, domenica pomeriggio, alla Santa Messa nella nostra Cappella, recentemente inaugurata. Dopo la S.ta Messa desideravano altresì consegnare alla Comunità Cristiana Cattolica una targa commemorativa della visita. Purtroppo il già dettagliato e fissato programma della città, non ha dato tempo di condividere la gioia di un tale incontro. Non di meno dopo il protocollo della giornata il Dott. Franco Terenzi, la Capitano Guidi Luciana con alcuni altri della Delegazione vollero onorare la nostra Comunità sia pure con una breve visita alla Cappella e pregare assieme, lasciando poi la targa preparata come ricordo di tale incontro.

Il 7 maggio mattina nuovamente eravamo all’Hotel Internazionale per salutare la Delegazione in partenza e si approfittò allo stesso tempo di dare una calorosa stretta di mano pure alle autorità di Huangshan. Confidando più in Dio che negli uomini, ci auguriamo che pure questa relazione internazionale tra la Rep. di San Marino e la Città di Huangshan sia di aiuto alla Nostra Comunità Cristiana Cattolica di Tunxi (Huangshan).

Approfittando di questa atmosfera di distensione, P. Chen, il Sig. Agostino ed io partimmo subito per Kimen, cittadina a 70Km da Huangshan. Si tratta di un’altra antica stazione missionaria claretiana ,che subì le stesse vicende storiche delle 7 chiese della Nostra ex Prefettura Apostolica di Cina. Ultimamente si è andata riprendendo grazie al influsso di Huangshan. Conta una comunità di 25 membri e con quelli che si stanno preparando per il battesimo raggiungerà quest’anno il numero richiesto dalle norme civili- religiose locali. Attualmente usano una stanzetta di una famiglia per riunirsi a pregare.

Ma devono registrare quanto prima la loro comunità per non avere seri problemi legali. Per inoltrare tale richiesta abbisognano di una adeguata proprietà-locale. Ben due volte ci richiesero di visitarli per considerare la loro situazione. Purtroppo le circostanze inclementi passate non ci permisero tale visita. Il presente incontro ci dette l’opportunità di vedere e discutere direttamente la situazione.

Concretamente c’è un occasione di acquistare una casa vecchia cinese che si presterebbe alla situazione. Si decise di riportare la cosa “in famiglia” e se venisse approvato il sopporto di tale progetto se ne darebbe presto una risposta per iniziare le trattative di compra ed inoltro della domanda di riconoscimento della Comunità. Anche qui c’è da confidare più’ in Dio che negli uomini. Ma l’unione di cuore e preghiera dei fedeli di Tunxi non manca, come pure la nostra buona volontà di fare del nostro meglio per aiutarli in questo processo lento e non privo di poche difficoltà.

L’8 maggio dopo la consueta messa di grazie, ricordo dei nostri benefattori, ed una breve riunione di mutua esortazione si concluse felicemente la visita.  

Diamo grazie al Signore nel costatare che la comunità di Huangshan, è assistita da P. Chen e Suor Maria Wuang, procede bene.

P. Chen, come Responsabile Principale, la visita ogni mese per l’amministrazione dei Sacramenti. Suor Maria Wuang vive con la Comunità, si cura dell’istruzione catecheta e in assenza del P. Chen, dirige la para liturgia diaria e domenicale, con la distribuzione dell’Eucarestia ai presenti e agli infermi con visite domiciliari. Informiamo con soddisfazione i nostri Amici che la scorsa Pasqua la Comunità ha avuto la gioia di due nuovi battesimi: una giovane di Tunxi ed una Sig.ra di Kimen. Siamo certi che tutto ciò sia dovuto alla Promessa Assistenza dal Cielo dei nostri Beati Martiri di Barbastro in particolare del Beato Briega, considerato dopo Il Cuore Imm. di Maria, il principale Patrono. Proponendoci di fare del nostro meglio pure nei riguardi di Kimen, l’affidiamo alla loro Intercessione e Protezione.

Mario Bonfaini, cmf